Origini della Vitis Vinifera

Novembre 1, 2019 0 Di wp_10550594

La vite appartiene al Genere Vitis (piante che presentano cirri e viticci).

La differenziazione fondamentale arriva nei 2 Sottogeneri: il Sottogenere Muscadinia e il Sottogenere Euvitis.

La Vitis Muscadinia produce piccoli frutti, acini di grandi dimensioni e che a maturità si staccano dai pedicelli. Ha una corteccia liscia con lenticelle (dei rilievi) e possiede dei viticci semplici (filamenti con funzione di sostegno, quelli semplici hanno un unico filamento).

Sottogenere Euvitis: il Sottogenere più importante.
Solo da una specie precisa delle Euvitis otteniamo i grappoli che poi andiamo a vinificare.
Gli acini infatti a maturità aderiscono al pedicello ed i viticci sono biforcati (composti da un doppio filamento).

Malvasia in Val di Chiana da Vitis Vinifera

La specie alla quale appartiene la vite che coltiviamo è quella Europeo-Asiatica che è adatta ai climi temperati.
La Sottospecie Silvestris è quella dal portamento rampicante e che veniva utilizzava in epoche passate.
La Sottospecie che utilizziamo oggi è quella della Vitis Vinifera Sativa e che è presente “solo” da 3000 anni.
Dico “solo” nel senso che la Vitis Silvestris esiste da oltre 10000 anni, mentre la Famiglia delle Vitacee da oltre 140 milioni di anni.

Tra due filari di Vitis Vifinifera